Menu Chiudi

Venerdi 9 Ottobre 2020 Camisano Vicentino

Venerdì 9 ottobre presso le autoscuole area36 a Camisano Vicentino si
è svolto un addestramento con una ventina di conducenti professionali che si accingevano a rinnovare la carta di qualifica del conducente.
Nella prima parte della serata sono state insegnate le manovre di primissimosoccorso.it il progetto di prevenzione incidentalità stradale Traffic deadline Italy .
Autoscuola area 36 ha 4 sedi fra il territorio della provincia di Vicenza e Padova e già da diversi anni sposa questi progetti di prevenzione che mirano attraverso emotive Logical training a formare il conducente aumentando la capacità di prevenire la situazione di pericolo tramite le scelte in strada.
area 36 si è spinta così in avanti da comprare lei stessa manichini certificati per la Formazione didattica ed altri vari presidi sanitari ed è un’autoscuola dotata di defibrillatore e negli anni ha portato l’accademia in istituti scolastici ed associazioni polisportive per passare il messaggio di prevenzione alla comunità.
Ieri sera tre Signori presenti avevano assistito 5 anni fa ad un addestramento analogo durante il rinnovo CQC. Tutto questo dimostra la continuità negli anni e la lungimiranza dell’autoscuola area 36 nel voler portare un messaggio di prevenzione nel momento speciale e magico del rinnovo della CQC affidato alle autoscuole.
Continua l’azione dell’Accademia nella prevenzione dell’incidentalità stradale nel primissimosoccorso.it nonostante la condivisione parziale di questi temi da parte di un’associazione nazionale di autoscuola; nella fattispecie dopo 8 anni di promozione e di riconoscimenti accademici a livello nazionale, autonoma decisionale ha bloccato la possibilità
Nonostante la volontà dell’accademia con il supporto della Svizzera, di creare e sviluppare una piattaforma formativa e didattica prettamente tarata e specializzata nel formare ed informare tutti, le autoscuole d’Italia, ha bloccato questo processo.
Continua in ogni caso l’azione formativa didattica dell’Accademia per far sì che all’interno dell’Istituto della formazione dei conducenti di veicoli a motore diventi obbligatorio quello che è in 21 paesi dell’Europa e non nell’Italia.

Grazie per il tuo contatto - ti rispondiamo appena possibile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: